Eurispes, l’Italia è “completamente ripiegata sul suo presente”

0
73

crisi-italiaLondra – L’Italia è “completamente ripiegata sul suo presente, e si agisce giorno per giorno, con risposte parziali, spesso improvvisate”. E’ quanto emerge dal Rapporto Italia 2013 dell’Eurispes. Gli italiani sono “un passo avanti sui temi etici: l’86% è favorevole al divorzio breve, il 77,2% alla tutela delle coppie di fatto, il 79,4% alla fecondazione assisitita, il 64,6% all’eutanasia e gli italiani stanno sempre più incollati alla tv (solo il 7,3% non la guarda) e al telefonino (non lo usa il 5,1%).

Ma oltre il 53% degli italiani non è in grado con lo stipendio di mantenere la famiglia.

Per quasi i due terzi dei lavoratori (61,3%) l’attuale occupazione non permette di sostenere spese importanti come quelle per il mutuo o l’automobile. Il 73,4% degli italiani, secondo lo studio, ha constatato un calo del proprio potere d’acquisto. Molti ricorrono agli acquisti online (58,4%). 1 su 4 va al ‘Compro oro” per avere liquidità.

7 su 10 vedono la situazione peggiorata.