Acquisizioni di aziende: ecco tutti i vantaggi del caso

Processo complesso che va seguito professionalmente in ogni sua fase. inizia, con lo studio delle opportunità che l’azienda può offrire;per continuare con la valutazione che consente di esprimere un valore a riguardo.

0
98

Processo complesso che va seguito professionalmente in ogni sua fase.
inizia, con lo studio delle opportunità che l’azienda può offrire;per continuare con la valutazione che consente di esprimere un valore a riguardo.
La trattativa è il successivo e decisivo passo, che può, attraverso il gioco delle parti, modificare il valore prima valutato.
Questo succede nel caso in cui l’acquisizione avvenga grazie ad un accordo tra le parti;
In caso contrario potrebbe succedere che i soggetti esterni all’azienda acquisiscono quote rilevanti delle azioni dell’azienda, fino ad arrivare ad ottenerne una maggioranza (a scapito del proprietario precedente.)

Quindi l’acquisizione aziendale può essere effettuata da:
Soggetti esterni all’azienda per conseguire e raggiungere un determinato obiettivo strategico (aumenti delle quote di mercato o eliminazione della concorrenza) o
Soggetti interni come management aziendale o management buy out.

Può essere suddivisa in 7 fasi principali:
1. definizione del tipo di azienda e delle condizioni di esclusione;
2. ricerca e identificazione dell’azienda da acquisire;
3. raccolta di informazioni economico-finanziarie e competitive;
4. valutazione;
5. trattativa;
6. progettazione dell’accordo;
7. attuazione e gestione dell’accordo.

I vantaggi

1. Vantaggi strategici
Sono quelli relativi alla capacità di posizionarsi in modo competitivo all’interno del mercato; sia
• all’aumento della quota di mercato
• entrare in nuovi mercati o in nuovi settori,
• rifocalizzare gli affari,
• acquisizione clienti e fornitori importanti
• migliorare la propria immagine

2. Vantaggi economici
Riguardano la riduzione di costi che le operazioni possono generare grazie alle economie di scala e di esperienza che le concentrazioni societarie consentono di sfruttare.

3. Vantaggi finanziari
Derivano dalla possibilità di effettuare investimenti futuri che erano al di fuori della portata dell’acquirente. Inoltre, l’entrata di nuovi azionisti è un’ulteriore fonte per la creazione di valore.

4. Vantaggi fiscali
Ad esempio, la possibilità di utilizzare le perdite pregresse della società per ridurre l’onere tributario complessivo della società incorporante.

5. Vantaggi speculativi
Sono riferiti durante la negoziazione, quale si specula sul valore della società tra cedente e acquirente; mentre il primo si aspetta un determinato tipo di rendita, il secondo cerca di acquistare ad un prezzo inferiore.

Per concludere è utile e necessario considerare due aspetti fondamentali durante il processo
-curare al meglio la gestione del processo di acquisizione vero e proprio e,
-non sottovalutare i problemi tecnici o di negoziazione che potrebbero presentarsi.