Risale la disoccupazione. Spread, Visco per “le conseguenze gravi di un prolungato rialzo dei rendimenti dei titoli di stato” su banche e famiglie”

La situazione economica di oggi

0
74

Londra – Risale del 10,1% a settembre il tasso di disoccupazione. Nei dati provvisori, l’Istat rileva che dopo due mesi di diminuzione, a settembre torna a crescere la stima delle persone in cerca di occupazione.

L’aumento della disoccupazione, scrive l’Istat, che ha diffuso i dati provvisori di settembre su occupati e disoccupati.

Il tasso sale al 10,1% (+0,3 punti percentuali su base mensile), quello giovanile aumenta lievemente e si attesta al 31,6% (+0,2 punti) mentre rispetto a settembre 2017 rileva un calo di 3 punti percentuali. L’Istat: “A settembre l’occupazione torna a calare, seppure lievemente, dopo la crescita registrata ad agosto, mentre torna a crescere la disoccupazione dopo due mesi di ampia diminuzione, secondo cui il calo dell’occupazione si concentra tra i dipendenti permanenti; segnali positivi si hanno invece per dipendenti a termine e indipendenti“.

Intanto stamani c’e’ l’allarme del governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco per “le conseguenze gravi di un prolungato rialzo dei rendimenti dei titoli di stato” su banche e famiglie”.

L’allarme e’ stato lanciato nell’intervento alla giornata del Risparmio.

Il governatore Visco rileva come “il loro incremento deprime il valore dei risparmi accumulati dalle famiglie” direttamente o indirettamente che detengono 100 miliardi di titoli pubblici mentre le banche e società a cui affidano i loro risparmi ne hanno 850 miliardi. Per le banche gli effetti si vedono sull’aumento del costo della raccolta, e la caduta delle azioni (-35% da maggio).