Istat, Shock inimmaginabile per l’economia mondiale

0
183
Un'impiegata davanti allo schermo del computer nel suo ufficio durante l'orario di lavoro in una foto di archivio. ANSA/ FILIPPO MONTEFORTE

l diffondersi della crisi sanitaria “in Cina e nell’estremo oriente dalla seconda metà di gennaio e successivamente nei paesi europei, proprio a partire dall’Italia, e infine negli Stati Uniti, ha imposto limiti alla circolazione delle merci e delle persone e alle attività produttive sempre più stringenti e ora tali da determinare uno shock di dimensioni inimmaginabili all’economia internazionale”. Lo rileva l’Istat.

Lascia un commento