Il dopo Coronavirus, le 5 tendenze in economia

Una riflessione di Riccardo Cacelli

0
256

Londra – Proseguiamo la nostra inchiesta sull’economia nel dopo coronavirus.
Come abbiamo scritto in precedenza niente sara’ piu’ come prima.
Le imprese, tutte (dalla piu’ piccolo alla multinazionale) per rimanere sul mercato dovranno adottare ed applicare politiche rivolte alla sostenibilita’.

Le banche d’affari stanno orientando per i prossimi decenni investimenti solo per quelle imprese che nei fatti hanno nel proprio patrimonio culturale, produttivo e di servizi la sostenibilita’.

Il Italia Il Sole 24ore ha organizzato l’Osservatorio ESG (Environment ovvero ambiente, Social e Governance) dove piccoli e grandi investitori potranno trovare tante informazioni sulla sostenibilità.
La sostenibilita’ era l’obiettivo anche prima dell’emergenza coronavirus.

Ma oggi la sostenibilita’ e’ divenuta “irrinunciabile”. I consumatori classificheranno le aziende in relazione alla loro efficienza in campo ambientale.

Una ricerca di Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS), la compagnia specializzata nei rischi corporate e specialty del Gruppo Allianz, che insieme al team ESG Business Services del Gruppo ha identificato cinque tendenze chiave che influenzeranno l’impatto ESG delle imprese nei prossimi anni.

Ecco le 5 tendenze:
– cambiamento climatico
– acqua come bene comune
– proteggere la biodiversita’
– monitorare le supply chain globali
– la governance

Le aziende e i loro amministratori saranno sempre più sotto pressione per mantenere una robusta governance aziendale, perche’ un sempre maggior numero di investitori, nel valutare una società, si atterranno agli standard ESG.

Le aziende dovranno quindi essere resilienti, ovvero la capacita’ di far fronte a questo periodi di emergenza globale con una riorganizzazione alla cui base ci sia la sostenibilita’.

E’ questa l’opportunita’ che nasce da questo momento buio per riprogettare un mondo migliore.

Non perdiamola.

Riccardo Cacelli – Cacelli Group

Lascia un commento