Che cosa e’ un vertiporto

0
95

Che cos’è un Vertiporto?

E’ l’infrastruttura necessaria per i droni passeggeri.

Ma e’ il NUAIR (organizzazione senza scopo di lucro con sede a New York che fornisce competenze nelle operazioni di sistemi di aeromobili senza pilota (UAS), ricerca aeronautica, gestione della sicurezza e servizi di consulenza) che spiega esattamente cos’è un vertiport:

Un vertiport è un termine collettivo che si riferisce ad aree progettate specificamente per il decollo e l’atterraggio degli aeromobili AAM, proprio come un eliporto è un’area designata per gli elicotteri”.

I singoli velivoli possono avere la possibilità di essere pilotati da un pilota di bordo, utilizzando operazioni del veicolo semplificate o da qualcuno in una “stazione di comando” che potrebbe pilotare o monitorare più velivoli contemporaneamente.

I Vertiport potrebbero essere costruiti in cima agli edifici, essere un hub come un aeroporto, o dice il comunicato stampa, potrebbero essere progettati con un concetto di fermata dell’autobus: un semplice “Vertistop” sarebbe solo per drop-off e pickup.

Il traffico aereo sarà un mix di velivoli pilotati, semiautomatici e completamente automatizzati con più configurazioni di vertiport a seconda della posizione e del tipo di operazione.

Entro il 2026 dovrebbe entrare in funzione il vertiporto di Milano.

E’ stato siglato un accordo tra la SEA e Skyports: la prima è l’azienda che gestisce gli aeroporti di Malpensa e di Linate, la seconda è l’azienda leader mondiale nella realizzazioni di vertiporti e spazi adatti al decollo o all’atterraggio degli eVTOL.

Oltre che Milano, anche un’altra importante città potrebbe presto avere il proprio vertiporto: parliamo di Torino.
Il progetto SkyGate, così è stato chiamato quello del capoluogo del Piemonte dovrebbe avere la propria base principale nei pressi della futura Città dell’Aerospazio, il polo industriale aerospaziale regionale.

Nel mondo ci sono già i progetti per realizzare queste basi per droni e aerotaxi elettrici nel Regno Unito (Coventry) e Los Angeles, mentre tale servizio è già attivo, sempre negli Stati Uniti, a New York.

Riccardo Cacelli
Consulting in:Advanced Air Mobility (AAM)

Questa non è una data casuale perché l’opera sarà in funzione per le Olimpiadi invernali che verrano ospitate proprio da Milano, insieme a Cortina, nel 2026.

E’ stato siglato un accordo tra la SEA e Skyports: la prima è l’azienda che gestisce gli aeroporti di Malpensa e di Linate, la seconda è l’azienda leader mondiale nella realizzazioni di vertiporti e spazi adatti al decollo o all’atterraggio degli eVTOL. Oltre che Milano, anche un’altra importante città potrebbe presto avere il proprio vertiporto: parliamo di Torino.
Il progetto SkyGate, così è stato chiamato quello del capoluogo del Piemonte dovrebbe avere la propria base principale nei pressi della futura Città dell’Aerospazio, il polo industriale aerospaziale regionale.

Nel mondo ci sono già i progetti per realizzare queste basi per droni e aerotaxi elettrici nel Regno Unito (Coventry) e Los Angeles, mentre tale servizio è già attivo, sempre negli Stati Uniti, a New York

Articolo precedenteREPLY: Il C.d.A. approva la relazione finanziaria trimestrale al 30 settembre 2021
Prossimo articoloContinua l’espansione di Eight Sleep in Europa con Pod Pro Cover, ora acquistabile in Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi e Spagna

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here