Che cosa e’ un Evtol

0
785
Lilium_eVTOL_Jet_ed_i_fondatori_della_societa'

L’Evotl e’ un aereo elettrico a decollo e atterraggio verticale utilizza l’energia elettrica per librarsi, decollare e atterrare verticalmente. Questa tecnologia è nata grazie ai grandi progressi nella propulsione elettrica (motori, batterie, controller elettronici) e alla crescente necessità di nuovi veicoli per la mobilità aerea urbana (air taxi).
Alcuni velivoli sono stati sviluppati da compagnie aeree come Boeing (Aurora Flight Sciences), Airbus (Vahana), Embraer, Honda, Toyota, Hyundai e NASA.

Il primo velivolo italiano eVTOL con turbina e batterie è stato sviluppato dalla Manta Aircraft, si chiama ANN2 e offrirà capacità di decollo e atterraggio verticale combinate per il trasporto di passeggeri su tratte interurbane di qualche centinaio di chilometri. La progettazione del velivolo avverrà a Sesto Calende, dove si trovano le migliori professionalità al mondo per il volo verticale.

Manta ha deciso di immettere sul mercato un velivolo biposto a propulsione ibrida destinato alla mobilità personale dalle prestazioni interessanti. Volerà infatti in crociera a 300 chilometri orari, e consentirà operazioni intracity, intercity e di portata regionale.
L’aeroporto Torino Aeritalia ospiterà quindi i primi prototipi del ANN2 per il programma di sperimentazione in volo, fondamentale ai fini della certificazione del velivolo secondo i nuovi requisiti EASA (European union Aviation Safety Agency) che consentirà l’impiego di questi velivoli sia negli spazi aerei urbani sia in quelli commerciali.

Il Lilium Jet è un prototipo di aereo elettrico tedesco a decollo e atterraggio verticale a cinque posti progettato da Lilium GmbH. È prevista una versione di produzione a sette posti.

Nel Lilium Jet, la portanza è generata convenzionalmente dalle eliche, ma le eliche vengono ruotate tramite mezzi puramente elettromagnetici. La produzione Lilium Jet è destinata ad ospitare sei passeggeri e un pilota. È alimentato da 36 motori elettrici, sei su ciascuna delle due ali anteriori e dodici su ciascuna ala posteriore. I motori sono installati sopra dodici flap posteriori ribaltabili. Le alette che trasportano l’unità ruotano verso il basso per il lancio verticale.
Al passaggio alla posizione orizzontale, viene generata una spinta in avanti. Si dice che questo sia significativamente più economico di un velivolo ad ala rotante convenzionale.

Il raggio di volo è di 280 km (150 nmi). I suoi 36 ventilatori elettrici intubati sono alimentati da una batteria agli ioni di litio da 1 MW (1.300 CV); sono necessari meno di 200 CV (150 kW) per la crociera


Articolo precedenteUn esempio per vivere più serenamente
Prossimo articoloDXC Technology Italia ha un nuovo amministratore delegato, Eugenio Maria Bonomi

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here