Nel cast di “Una labile traccia” anche Emanuele Filiberto di Savoia?

0
940

La produzione del film “Una Labile Traccia” (www.unalabiletraccia.it)  riscontra con piacere gli auguri formulati da Emanuele Filiberto di  Savoia attraverso le dichiarazioni rilasciate all’Agenzia Adnkronos.

Un film su Casa Savoia? «Non può che farmi piacere» ha infatti  risposto ieri sera Emanuele Filiberto all’Adnkronos riferendosi alla  realizzazione di “Una Labile Traccia” (www.unalabiletraccia.it), il  film su Casa Savoia il cui arrivo nelle sale cinematografiche è  previsto a settembre 2010, con il grande merito di volere anche  diffondere la conoscenza del Morbo di Rendu-Osler-Weber, una malattia  che spesso non viene diagnosticata correttamente, proponendosi di 
raccogliere fondi per la ricerca e per le cure del morbo, destinando  parte dei ricavi proprio a questo fine.

«Se vogliono mi posso proporre per il ruolo di Amedeo VII», scherza il  principe, secondo quanto riportato dal dispaccio di agenzia. E la produzione del film vuole cogliere questa occasione non solo per  ringraziare Emanuele Filiberto ma anche per fare sapere all’erede di  Casa Savoia che se lo desidera potrà avere un ruolo importante nel 
film e che a tal fine il dottor Jantus, portavoce della produzione, si  è già reso disponibile per valutare preventivamente questa proposta ed  organizzare un incontro tra il principe e i produttori.

Al regista e agli attori Emanuele Filiberto ha anche augurato che il  risultato finale sia un film bello e divertente, visto che si tratta  di una pellicola a metà tra realtà e fantasia. «A tutti —ha concluso  Emanuele Filiberto— va il mio personale in bocca al lupo» si legge  ancora nel dispaccio di agenzia e la produzione risponde: «Crepi il  lupo!».

In relazione al cast di “Una Labile  Traccia” (www.unalabiletraccia.it), la produzione puntualizza che è  pertanto disponibile a valutare la partecipazione di Emanuele  Filiberto e non solo nel ruolo di Amedeo VII, come scherzosamente  proposto dall’erede di Casa Savoia.

Secondo la produzione, infatti, Emanuele Filiberto sarebbe perfetto  nel ruolo di Amedeo VI, detto anche il Conte Verde, primo grande  personaggio della Casata Savoia, affascinate, guerriero e  conquistatore, che partecipò alle crociate del 1300 e allargò i  confini della Savoia.

«Ma Emanuele Filiberto nel film potrebbe anche ricoprire il ruolo di  se stesso e quello di Umberto II, l’ultimo Re d’Italia. In questi  ruoli sarebbe perfetto» sostiene il dottor Jantus in qualità di  portavoce della produzione.