Gain Therapeutics SA annuncia la chiusura di un finanziamento di serie A da 2,5 milioni di euro per sviluppare nuovi chaperone farmacologici non competitivi capaci di penetrare nel cervello per indicazioni di malattie rare lisosomiali …

Gain Therapeutics SA annuncia la chiusura di un finanziamento di serie A da 2,5 milioni di euro per sviluppare nuovi chaperone farmacologici non competitivi capaci di penetrare nel cervello per indicazioni di malattie rare lisosomiali e del sistema nervoso centrale

0
141

GT Gain Therapeutics SA oggi annuncia di aver concluso un finanziamento di serie A da 2,5 milioni di euro con VitaTech S.A. (€1,1 mln), Helsinn Investment Fund S.A. (€1 mln), e con l’investitore esistente TiVenture S.A. (€0,4 mln).

Gain Therapeutics SA è una società privata con sede in Svizzera, a Lugano, e una filiale a Barcellona, che ha in licenza esclusiva una tecnologia computazionale avanzata (Site-directed Enzyme Enhancement Therapy, SEE-Tx®) utilizzata per identificare chaperone farmacologici non competitivi di prossima generazione capaci di penetrare il cervello. SEE-Tx® è applicabile a tutte le patologie con una nota mutazione genetica che porta ad una malformazione delle proteine target, che, grazie ai chaperone non competivi, possono guadagnare un ripristino della funzionalità.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Lascia un commento