Bollino blu caldaia, a chi rivolgersi?

0
140

Molto spesso, non si hanno le idee ben chiare in merito alle normative degli impianti termoidraulici: eppure, la normativa è decisamente molto chiara e i controlli sono obbligatori per legge, nonché da effettuare a cadenza regolare. In questo breve approfondimento faremo chiarezza sull’argomento, grazie alla consulenza tecnica del centro assistenza Domus Caldaie Ferroli di Roma.

Rilascio e rinnovo del bollino blu per la caldaia: le differenze

Per prima cosa, occorre fare distinzione fra cosa sia il rilascio del bollino blu per la caldaia e cosa sia il rinnovo.

Quando parliamo di rilascio del bollino energetico, ci riferiamo ad un impianto appena installato che dunque non è mai stato in funzione. Una volta operata la prima accensione ed assicuratesi che la caldaia sia in regola, i tecnici possono rilasciare il primo bollino blu. Al contrario, quando parliamo di rinnovo, ci riferiamo ad un impianto già attivo e sul quale è già stata operata – ovviamente – la prima accensione e che abbisogna del rinnovo perché trascorsi i due anni dall’ultimo controllo.

Chi può rilasciare o rinnovare il bollino blu

Secondo la normativa, solo una ditta autorizzata dal Comune di competenza può rilasciare o rinnovare il bollino blu: dunque, non si può scegliere una ditta a caso per queste operazioni, ma occorre verificare che sia in possesso dei requisiti richiesti per legge.

Lascia un commento