Giustizia, Berlusconi: “Grumi eversivi tra i giudici”. La replica dell’Anm. Di Pietro: “Eversivo è il premier”

1
277

normal_toghe2”E’ meglio che io non parli dei grumi eversivi altrimenti ne verrebbe fuori una gran discussione. Pensate che mi dicono ‘fatti processare’‘ quando io sono il campione degli imputati”. Sono le parole del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sulla giustizia italiana pronunciate durante l’assemblea di Confesercenti, dove tra l’altro ci sono stati anche alcuni fischi. Anm replica immediatamente
Berlusconi ha anche detto che negli ultimi 15 anni la magistratura è sempre intervenuta a ridosso delle elezioni o in momenti politicamente importanti e ha difeso la necessità del lodo Alfano. “Questa legge – ha detto il premier – firmata dal capo dello Stato permette alle quattro più alte cariche dello Stato di occuparsi del Paese senza dover subire l’aggressione delle toghe rosse”.
Non si è fatta attendere anche la risposta da parte del leader dell’Italia dei Valori, Di Pietro: “Eversivo è il comportamento di un premier che mette sotto accusa i magistrati che hanno scoperto che ha corrotto un teste per far risultare un’innocenza che non aveva”. Poi sul caso Noemi: “Sui giuramenti del premier ogni italiano può fare le sue valutazioni. Noi vogliamo inchiodarlo sulla sicurezza e la crisi economica. Mentre il gossip impazza, i poliziotti scioperano e le aziende chiudono”.