Afghanistan si. Afghanistan no. E’ polemica politica. Sterile.

0
233

foto_attentato_kabul_2Ed è subito polemica. Il giorno dopo l’attentato di Kabul infiamma la polemica politica. Ad un Di Pietro scatenato gli risponde un Pdl più riflessivo. Ed il Pd, attraverso la Finocchiaro getta acqua sul fuoco. Non è bastato il sangue italiano versato in terra afghana a mettere tutti d’accordo su una cosa: l’Italia e gli italiani prima di tutto, in questi giorni di lutto.
A livello istituzionale Napolitano ha detto che è necessaria la “riconferma della determinazione a tenere fede all’impegno preso con la comunità internazionale e su mandato dell’Onu”.

Mentre per Gianfranco Fini “Questo è il momento del dolore, del cordoglio e della solidarietà per le famiglie e le Forze armate.E’ il momento della massima unità di tutte le istituzioni e, mi auguro, di tutti gli italiani”.

Schifani ha commentato che “Il Parlamento più volte in questi ultimi tempi ha votato all’unanimità il rifinanziamento di tutte le nostre missioni internazionali”. Ha poi aggiunto che non bisogna ignorare l’ esistenza del pericolo terrorismo, che riguarda anche “le nostre case,i nostri territori. L’Italia è un grande Paese, che nei momenti del grande dolore riesce a trovare quel salto che lo porta ad essere unito e solidale”.

E veniamo alle posizioni dei partiti
POPOLO DELLE LIBERTA’
“Antonio Di Pietro si comporta come un bandito. E la sinistra se non si dissocia apertamente dalle sue parole è complice di chi si atteggia a bandito”. E’ questa la replica di Bondi alle affermazioni del leader di IdV sul premier Berlusconi. E Capezzone, portavoce del Pdl, commenta: “Di Pietro con i suoi macabri insulti di oggi dà la misura di sé. E’ un uomo pronto ad avvelenare il clima perfino durante una tragedia, perfino in giorni di lutto. Che cosa aspettano gli uomini del Pd a rompere?”

PARTITO DEMOCRATICO
“Sono contenta che Frattini abbia risposto positivamente alla mia richiesta di confronto tra maggioranza e opposizione”, ha detto Anna Finocchiaro, presidente dei senatori Pd.
Poi aggiunge, il confronto “dovrebbe essere scontato. Non credo giovi al ruolo e agli impegni che l’Italia ha assunto sul fronte internazionale questa frammentazione delle opinioni all’interno della maggioranza di governo”. Comunque “non è il momento di fare polemiche”.

ITALIA DEI VALORI
“Il Parlamento apra una seria discussione su come è cambiata la situazione in Afghanistan, invece di inseguire sottane o share tv”. E’ l’invito che fa Antonio Di Pietro dalla IV Festa dell’IdV. Poi attacca Berlusconi: “Presto ci sarà l’implosione di Berlusconi esattamente come Saddam Hussein”. “Questo governo è il peggiore degli ultimi 150anni e Berlusconi il premier peggiore”. “So che Berlusconi vuole querelarmi quando dico che questo governo di fatto con queste misure aiuta la mafia. A lui dico: la querela è come un cerino…”.

Lascia un commento