Il Papa si rivolge ai Siciliani “Non rassegnatevi al male”

0
132

«A Palermo, come anche in tutta la Sicilia, non mancano difficoltà, problemi e preoccupazioni: penso, in particolare, a quanti vivono concretamente la loro esistenza in condizioni di precarietà, a causa della mancanza del lavoro, dell’incertezza per il futuro, della sofferenza fisica e morale ed a causa della criminalità organizzata». Benedetto XVI, durante l’omelia pronunciata al Foro Italico, scalda le migliaia di fedeli accorsi ad accoglierlo (30 mila, secondo la questura) con un messaggio di speranza.

Lascia un commento