Fini: “Berlusconi deve prendere la decisione di rassegnare le dimissioni”. Le frasi del discorso di Fini

0
641

“Berlusconi deve prendere la decisione di rassegnare le dimissioni”.
E’ questo il messaggio lanciato dal leader di Futuro e Libertà Gianfranco Fini nell’atteso discorso di Bastia Umbra. GUARDA IL VIDEO

Fini ha poi chiarito: è possibile un nuovo patto di legislatura ma solo con una nuova agenda politica. Ma prima il premier deve dimettersi e aprire la crisi. Se non si dimetterà Fli è pronta ad uscire dal governo.
Davanti a 10.000 persone Fini ha detto che “Il nostro è un progetto ambizioso. Il Pdl non è capace di incarnare i progetti che aveva. Il nostro grande progetto è animare il moderatismo italiano con uno spirito autenticamente riformatore”.
“Ci hanno chiesto di essere chiari… Il patto di legislatura per noi è possibile solo se c’e’ una nuova agenda politica e un patto di governo da qui al 2013′‘. Un “nuovo patto sociale” con la convocazione degli “stati generali dell’economia e del lavoro”. E’ questo il passaggio fondamentale, secondo Gianfranco Fini, per poter parlare di un patto di legislatura.
La palla è ora nelle mani di Berlusconi
E Fini prosegue dicendo: ”Futuro e libertà non sarà mai sinonimo di pensiero debole, ha un processo ambizioso che si riassume nella volonta’ di far nascere quel soggetto politico alla base dell’intuizione del Pdl. Cio’ – ha ripetuto – non vuol dire conservare l’esistente ma cambiare volto alla società e ammodernare le istituzioni, un progetto che non e’ contro il Pdl, ci sono tante donne e uomini nei confronti dei quali non possiamo avere nulla che sia polemico e per certi aspetti non siamo contro Berlusconi, siamo piu’ ambiziosamente oltre il Pdl e oltre Berlusconi”.

“Possibile che se personalità come Mario Draghi od Emma Marcegaglia – si domanda Fini – indicano come prioritario il rilancio del Paese o della produttività si mitighi sempre tutto come ipotetiche o assurde congiure o si dica che tutto va bene perche’ c’e’ il governo del fare? A me sembra piuttosto che ci sia il governo del fare finta che tutto vada bene senza tenere conto dei problemi della società”.

Fini ha poi aggiunto: E il premier deve mostrare il coraggio di rassegnare le dimissioni e dichiarare che la crisi è aperta di fatto. Se questo non accadrà, Ronchi, Urso e gli altri non resteranno un minuto in più in quel governo. Per noi è chiara una cosa sola: se continuiamo con i giochetti di palazzo, la spina la stacheranno gli italiani”.