Pubblico impiego, sindacati divisi. Cgil non firma l’accordo

0
144

La Cgil ha lasciato il tavolo di concertazione sul quale il Governo ha presentato ai sindacati il testo dell’accordo sul regime transitorio sugli aumenti salariali legati alla produttività nel pubblico impiego. È stato così siglato un’intesa separata, firmata dal numero uno della Cisl, Raffaele Bonanni e dal segretario confederale della Uil, Paolo Pirani.
La presa di posizione della Cgil è stata spiegata da Susanna Camusso, il nuovo segretario: “L’accordo firmato da Cisl e Uil sui salari di produttività nel pubblico impiego è una presa in giro dei lavoratori. Siamo di fronte a dei sindacati che corrono in soccorso al governo che è un po’ claudicante”.

Lascia un commento