Gheddafi, l’Onu decide per le sanzioni. Frattini: “Deve andarsene”

0
186

Contro il regime di Muammar Gheddafi arrivano le sanzioni decise dal Consiglio di sicurezza dell’Onu, che si è espresso domenica notte approvando all’unanimità la risoluzione 1970. Il documento dell’Onu prevede il blocco dei beni del Raìs e di alcuni suoi familiari e dignitari, l’embargo alle vendite di armi e un possibile coinvolgimento della Corte penale internazionale dell’Aja per i crimini di guerra o contro l’umanità.

L’ambasciatrice degli Stati Uniti all’Onu Susan Rice ha sottolineato che la risoluzione fa riferimento all’articolo 7 della Carta delle Nazioni Unite, che non esclude un intervento internazionale nel caso si mostrasse necessario.

Durissmo l’intervento del Ministro Frattini.
Secondo il titolare della FArnesina la situazione in Libia è a un punto di non ritorno ed è inevitabile che Gheddafi se ne vada. “Non avevamo mai visto situazioni – ha detto Frattini – in cui il capo di un regime dà ordine di uccidere i suoi stessi fratelli e le sue stesse sorelle, assoldando addirittura dei mercenari.”

Lascia un commento