Immigrazione, proteste a Pisa

1
131

Pisa ( Calambrone )
A Pisa si sarebbe creato un presidio di un centinaio di persone, per protestare contro lo sbarco avvenuto, nel tardo pomeriggio presso il porto di Livorno, da parte di diverse centinaia di immigranti Tunisini, facenti parte dell’operazione di governo per l’alleggerimento di Lampedusa.

A causa dell’insurrezione, da parte dei cittadini del luogo
( Calambrone ) presso il quale il governo, insieme alla regione , hanno individuato un sito adatto ad accogliere i “ profughi “, le forze dell’ordine sono state costrette a bloccare il traffico locale, impedendo, anche a nostri inviati, di raccogliere notizie più dirette.

Alle 22,00 circa, c’è tato un ulteriore sbarco di immigranti presso il porto di Livorno e i nostri inviati sono di nuovo sul posto, per cercare di raccogliere ulteriori informazioni.

  • gianni

    Questi ragazzi tunisini cercano lavoro ma lavoro non c’è nemmeno per noi italiani, finirano nella criminalità organizata, se diamo a loro un permesso di soggiorno poi si troveranno un’alloggio e poi dovremo dargli anche un sostegno al reddito, (Dai fondi delle nostre pensioni).
    Così ne arriveranno altri 100.000, invece bisogna far capire loro che in tunisia stanno meglio che in italia e per farlo capire non bisogna dargli niente, ma proprio niente! Nè casa nè lavoro, nè permesso di soggiorno nè tende e chi delinque finisce in carcere, se proprio devo pagarli li pago in carcere.
    Sono clandestini e c’è una legge in proposito applichiamola!
    Gianni