Lodo Mondadori, Marina Berlusconi: “E’ aggressione contro mio padre”. Capezzone: “Forsennati attacchi politici”. Bondi: “Servono osservatori internazionali”. Ghedini: “Sentenza contro ogni logica”

0
213

Ed ecco i primi commenti al deposito di sentenza del Lodo Mondadori che ha condannato la Fininvest a pagare immediatamente 540 milioni di euro alla Cir di De Benedetti. “E’ una sentenza che rappresenta l’ennesimo scandaloso episodio di una forsennata aggressione portata avanti da anni contro mio padre,con tutti i mezzi e su tutti i fronti, compreso quello imprenditoriale ed economico”.
Con queste parole il presidente Fininvest Marina Berlusconi ha commentato a caldo la sentenza sul “Lodo Mondadori”.

“I nostri legali cominceranno a studiare il ricorso in Cassazione -ha annunciato Marina Berlusconi – anche di fronte ad un quadro così paradossale e inquietante, non ci lasciamo intimorire”.

Immediati anche i cmmenti del mondo politico.

Capezzone (portavoce del Pdl): “C’è da troppo tempo, contro Berlusconi, un clima da Piazzale Loreto, forsennati attacchi politici e personali, con una tenaglia mediatica e giudiziaria, e ora con quella che oggettivamente è una mazzata sul piano patrimoniale”.

Bondi, coordinatore PdL, sulla giustizia servono “osservatori internazionali”.

Ghedini: “Una sentenza contro ogni logica processuale e fattuale è la riprova, se ve ne fosse stato bisogno, che a Milano è impossibile, quando vi è anche indirettamente coinvolto il presidente Berlusconi, celebrare un processo che veda applicate le regole del diritto”.

Lascia un commento