Spagna, indignados rioccupano Madrid. Presto anche in Italia?

0
255

La protesta degli “indignados” prosegue. Prosegue in Spagna da dove è iniziata e probabilmente la protesta si allargherà al resto dei paesi dell’area mediterranea. Perche? Perchè i problemi sono gli stessi e stessa è la classe politica.
A due mesi dalla prima rivolta, il 15 maggio scorso, migliaia di indignados sono tornati a Madrid oggi per denunciare ancora una volta la politica corrotta, la “collusione” tra banche e poteri forti, la disoccupazione che sale e che colpisce metà dei giovani spagnoli, e sopratutto per chiedere una società più democratica.

I giovani “indignati” hanno rioccupato da sabato notte la Puerta del Sol. Oltre 500 ragazzi, giunti a piedi dopo essere partiti un mese fa da sei regioni, si sono accampati nella piazza del “km o” di Spagna.

Lascia un commento