Mutui -20%. Ma le banche danno meno prestiti ed hanno più Bot e Btp

0
135

Durante la crisi, “nel periodo 2008-2011 il numero di mutui concessi dalle banche per l’acquisto di abitazioni è diminuito di oltre il 20% rispetto al quadriennio 2004-2007”.

Lo riferisce uno studio della Banca d’Italia aggiungendo che la frenata dei prestiti per l’acquisto delle abitazioni ha interessato soprattutto i giovani. “Nel quadriennio 2008-2011 – riferisce Bankitalia – il numero totale di contratti stipulati dagli individui con meno di 35 anni è calato di oltre il 30% rispetto al quadriennio 2004-2007”.

La Cgia di Mestre ha presentato uno studio sull’attuale situazione finaniaria delle banche italiane.

E’ emerso che dopo i 255 miliardi di euro di finanziamenti ricevuti dalla Bce, le banche italiane hanno ridotto i prestiti alle famiglie (-1,29 miliardi; -0,3%) e alle imprese (-7,9 mld; -0,8%), ma hanno aumentato del 44,3% l’acquisto di titoli di Stato.

Inoltre i prestiti bancari alle famiglie e alle imprese italiane, secondo la Cgia, sono diminuiti complessivamente di 9,2 miliardi di euro, mentre l’acquisto dei titoli di Stato da parte dei nostri istituti di credito ha subito un vero e proprio boom: +92,89 miliardi.

Lascia un commento