Crollate del 20% le compravendite delle case

0
247

Londra – Il mercato immobiliare italiano sta crollando ulteriormente. Lo conferma una nota di Confindustria. I prezzi delle case in Italia sono ancora alti: sarebbe necessaria “una diminuzione del 7% delle quotazioni”. Lo rileva la nota del Centro studi Confindustria in cui si sottolinea che le compravendite, nel primo trimestre del 2012, sono crollate del 20%.

“In Italia – si legge nella nota – i prezzi sono diminuiti, dall’inizio del 2008 fino al principio del 2012, di oltre il 10%, pari a un -2,7% annuo in termini nominali (-4,3% al netto dell’inflazione), rimanendo però del 9,2% sopra il livello medio di lungo periodo”.