La Corte dei Conti greca ritiene “incostituzionali” le riforme pensionistiche

0
627

Londra – Nubi sulla Grecia. E forse anche sull’Italia. La Corte dei Conti greca ritiene “incostituzionali” gran parte delle riforme pensionistiche previste nel terzo memorandum, che deve essere approvato dal Parlamento greco e che costituisce l’ impianto del possibile accordo con la Troika (Fmi, Bce, Ue).

Lo ha riferito l’agenzia greca Ana. In particolare la Corte dei Conti ha giudicato “incostituzionale” il taglio delle pensioni per la quinta volta dal 2010 e l’innalzamento dell’età pensionabile da 65 a 67 anni. La decisione della Corte è vincolante per il governo greco.

Ci saranno ripercussioni sui mercati? Staremo a vedere. Certo non è una buona notizia

Articolo precedenteFocus ambiente su trivellazione, estrazione, e coltivazione del petrolio in Italia
Prossimo articoloE’ morto Pino Rauti l’ex segretario del Msi Movimento Sociale Italiano

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here