Valanghe in Alto Adige, dispersi e feriti. In Austria muore scialpinista italiano

0
391

Londra – Due enormi slavine sulla Cima del Neve a Riva di Tures hanno investito un folto gruppo di scialpinisti che stava salendo verso la Cima della Neve (2.92 m), sopra Riva di Tures. Non si esludono vittime. Per ora c’è un disperso e tre feriti, di cui uno grave. Gli elicotteri della Guardia di finanza assieme al 118 e all’Aiuto Alpino hanno già portato a valle una ventina di escursionisti, per lo più illesi. Sono in corso le ricerche in valle Aurina e in val Senales. In quella zona il pericolo valanghe è “marcato grado 3”.

Uno scialpinista italiano è stato travolto da un’enorme slavina durante un’escursione in solitaria sul Madrisajoch (2.612 m), sopra Gargellen nel Vorarlberg (Austria). L’uomo di 48 anni della provincia di Bergamo ha avuto l’incidente si è verificato ieri, ma solo oggi la salma è stata recuperata dal soccorso alpino.

Lascia un commento