Trump a un passo dalla Casa Bianca

0
546

di Jean Ortiz (da “L’Humanité.fr”) – L’Apocalisse? Un mondo sta crollando? E’ caduta la neve, stanotte, a Bearn. La notte la sto vivendo in angoscia. Ascolto sotto il piumino rosso il supporto socio-neoliberista. Il tempo ha esacerbato il funk. Trump Presidente! “Il mondo libero” ha paura. Furfanti! “Questo è mostruoso!” ascolto. Il capitalismo crea mostri e lo utilizza come un foglio, come spaventapasseri fantasma, demonizzare esso. Mercato “tuffo” . Le realtà sono le realtà . Crazy “Trump? Non è così” pazzo “che il sistema che deve garantire il suo dominio …” Notte americana. Che fine faranno le riforme sociali ? Obama ha tradito le sue promesse. l’equilibrio. la frustrazione popolare … Mentre le ore, il trumperie è confermata … il sistema è riuscito a deviare la rabbia che si verifica nei giovani, i miti, gli esclusi, astemi, le vittime del mercato, aree industriali dismesse, le vittime di violenza disuguaglianza, il dolore della “minoranza” … Il voto di sistema “anti-sistema” !!! La rabbia, la rabbia, contro il “establihssment”, “trattati”, la globalizzazione, la politica di casta, la corruzione, il libero scambio … la rabbia popolare schiacciante, ma fuorviante, abusato, manipolato il sistema … ricicla la paura, la rabbia, la rabbia, l’odio, egli produce. Ha bisogno di allevare, ridistribuire. Le maschere sono spenti quando necessario … La rabbia e i pericoli di “ritorno alla guerra fredda”, si lamentano cani da guardia. Poveri “latinos” !! I media del brivido dottrinaria; furfanti! cosa hanno fatto? la scrittura? ma ciò che sta accadendo oggi in Siria, Libia, Iraq, Afghanistan, ecc guerra “calda”. Il pensiero critico soffocato … da loro e loro padroni.
I profitti, i primi soldi … anche a costo di un declino della civiltà. A Cuba, per il Venezuela … non sarà facile … l’imperialismo si indurisce. E ‘stato uno giorno “soft”?