Dalla stampa 3D non più solo prototipi, ma componenti funzionali su scala industriale

Finalmente la stampa 3D realizza pezzi a colori pronti per la produzione. La soluzione arriva con la nuova HP Jet Fusion Serie 500 per la prima volta in funzione in Italia, il 30 ottobre a Bologna al Nuovamacut Live 019.

0
101

Tra le tante innovazioni che si potranno vedere al Nuovamacut Live 019, l’appuntamento autunnale organizzato da TS Nuovamacut (una Società TeamSystem) anche la stampante 3D di HP Jet Fusion Serie 500, in funzione per la prima volta in Italia.

Il 30 ottobre, oltre 1800 tra imprenditori, progettisti e tecnici provenienti dai diversi comparti produttivi: meccanica, automotive, sanità, industria aerospaziale fino ai beni di consumo, avranno la possibilità di vedere dal vivo le straordinarie funzioni dell’unica stampante che si contraddistingue per tre caratteristiche principali: realizzare pezzi di qualità a colori, avere un alto controllo a livello di voxel, mantenere sia la prototipazione che la produzione sulla stessa piattaforma tecnologica.

La serie 500 (540 bianco e nero e 580 a colori) è perfetta per permettere agli uffici tecnici delle aziende di iniziare a progettare e produrre piccole serie di prodotti. La facilità di utilizzo e la gestione in remoto della consentono di ridurre tempi e costi e di iniziare a progettare secondo i principi della manifattura addittiva.

La stampante è già ordinabile con consegne a partire da marzo 2019. Prenotarla subito significa sfruttare l’iper ammortamento in scadenza al 31 dicembre 2018, agevolazione introdotta con l’obiettivo di favorire i processi di trasformazione tecnologica e digitale secondo il modello Industria 4.0 ora diventato Impresa 4.0 che permette di recuperare fino al 40% dell’importo investito.

“La nostra missione – ha dichiarato Stephen Nigro, Presidente del 3D Printing, di HP – è cambiare il modo in cui il mondo progetta e produce con la stampa 3D. Stiamo assistendo a un aumento della produzione 3D ad alto volume mentre l’industria accelera il suo viaggio verso un futuro digitale. I clienti stanno aumentando la produzione di pezzi di qualità industriale. Stiamo anche sfruttando la sua tecnologia per trasformare il ciclo di vita di sviluppo dei propri prodotti per contribuire a ridurre i costi, velocizzare il time to market, aumentare la soddisfazione dei clienti “.

Nuovamacut Live 019 intende offrire una panoramica sulle migliori tecnologie per digitalizzare i processi aziendali e per accelerare la rivoluzione dei tradizionali paradigmi lavorativi. Saranno 6 i temi centrali di questa edizione: automazione, informatizzazione, virtualizzazione, computing e mobile, gli argomenti verranno introdotti da un coinvolgente storytelling di Filippo Astone, giornalista economico e direttore di “Industria Italiana”, che dialogherà con i numerosi ospiti d’eccezione che si alterneranno sul palco.

Gli operatori avranno l’opportunità di prendere parte a 20 sessioni formative pomeridiane, gratuite, per aggiornare le proprie conoscenze con un’anteprima nazionale delle soluzioni SolidWorks 2019 in ambito CAD/PLM, testare in una sala dedicata la Realtà Virtuale, vedere dal vivo le applicazioni del 3D Printing & Additive manufacturing.