Vishing: evitare truffe non fornendo dati personali

Il mese di Ottobre è stato scelto dall’UE come European Cyber Security Month (ECSM) con lo scopo di avviare una campagna di consapevolezza tra i cittadini e le organizzazioni per promuovere la sicurezza informatica e per evitare che sempre a più utenti vengano sottratti dati personali, finanziari e professionali.

0
75

Il mese di Ottobre è stato scelto dall’UE come European Cyber Security Month (ECSM) con lo scopo di avviare una campagna di consapevolezza tra i cittadini e le organizzazioni per promuovere la sicurezza informatica e per evitare che sempre a più utenti vengano sottratti dati personali, finanziari e professionali.
Ultimamente si sente parlare sempre di più dei fenomeni di Phishing, Smishing e Vishing che oggigiorno danno non pochi problemi a molti utenti.

Con Phishing si intende una pratica utilizzata per sottrarre agli utenti dati personali, come ad esempio nome e cognome, indirizzo, numero di telefono e email, e dati finanziari come il codice iban e pin personali. L’utente riceve delle email che riportano come mittente il nome di organizzazioni accreditate nelle quali viene richiesto l’invio di dati oppure di inserirli dopo aver cliccato a un link.

Con Smishing si intende una pratica ancora più utilizzata per rubare i dati personali attraverso gli smartphone; la pratica è simile, in questo caso però vengono inviati agli utenti sms, messaggi Whatsapp o messaggi privati su piattaforme telematiche in cui si richiede l’invio di dati privati.

L’ultimo fenomeno è Il Vishing o frode telefonica. Gli utenti ricevono delle email in cui si richiedono i propri dettagli finanziari e viene allegato un numero telefonico da contattare. Le vittime dunque chiamano al numero indicato fornendo i dati richiesti.

Si consiglia pertanto di stare sempre attenti e verificare l’identità del chiamante, non fornire i propri dati personali, professionali o finanziari per telefono e non trasferire mai soldi ad altri conti correnti.

Molti utenti lasciano commenti riguardo alle loro esperienze sull´App tellows, dove è possibile conoscere la pericolosità e l’identità di un numero per evitare di essere truffati e raggirati.