“Marketing Heroes”, Velvet Media diventa un libro

“Fare impresa tra manga e rock and roll”. Sabato 8 dicembre Bassel Bakdounes presenta la storia dell’agenzia di marketing veneta: ecco come in cinquanta mesi si passa da zero a diventare una delle società più importanti d’Italia nel social media management

0
75

L’appuntamento è fissato. Ore 18 di sabato 8 dicembre. La location pure: un locale del centro storico di Castelfranco Veneto, nel Trevigiano: “Castelli in Aria”. In questa cornice informale Bassel Bakdounes, titolare di Velvet Media, presenterà il suo primo libro: “Marketing Heroes. Fare impresa tra manga e rock’n’roll. La storia di Velvet Media”.

Una pubblicazione che giunge in un momento importante per la società di marketing e comunicazione castellana, che ha raggiunto i 140 dipendenti ed è appena stata nominata “Leader della crescita 2019”, la lista delle 350 aziende italiane che hanno registrato i record di fatturato tra il 2014 e il 2017, una indagine realizzata da Sole 24 Ore e Statista. Velvet Media è all’87mo posto, grazie ad un tasso di crescita del 75,01% derivato da un fatturato che nel 2014 era di 328.000 euro e nel 2017 si è assestato a un milione e 759 mila euro. Dati che peraltro sono in crescita a doppia cifra nel corso del 2018.

Il libro di Bakdounes in questo contesto diventa una sorta di autobiografia imprenditoriale scritta come fosse una fiaba. O meglio: un manga. Si parte da zero, dalle origini del sogno di eccellere nella vita, di far qualcosa che cambi davvero il mondo. E si finisce dentro un turbinio di avventure fallimentari e di successi, di fragorose cadute e di voli pindarici. Fino all’intuizione finale. Dopo tante esperienze professionali, Bakdounes capisce che il futuro è nel social media management, fonda Velvet Media Italia e in pochi mesi crea oltre cento posti di lavoro inseguendo il sogno di diventare un eroe del marketing.

E qui inizia tutta una parabola di racconti ed emozioni sviluppate in asincrono temporale. Da un lato, un bambino che ingurgita dalla televisione le storie di Ken il Guerriero e di Holly e Benji. Dall’altro, il professionista che interiorizza le regole della vita e del business attraverso alcuni stili di comportamento insegnati dai manga: la collaborazione dentro al team, l’anelito al migliorarsi, i valori base che devono essere posti prima ancora di far nascere l’azienda. Con un’appendice finale, il corollario al sogno: il progetto di salvare il mondo con la Onlus Save the World e un innovativo modo di usare i motori di ricerca a fin di bene.

“Sono consapevole che perdere la strada, o prendere quella sbagliata, in situazioni di crescita veloce come questa, sia piuttosto facile”, spiega Bakdounes nell’introduzione al libro, scritto in collaborazione con Alessandro Zaltron e con due prefazioni di Sebastiano Zanolli e Cristiano Ottavian. “Ci tenevo a far conoscere che cosa ho imparato in questi anni nella speranza sia di utilità. Farà sorridere il parallelo tra impresa e cartoni animati, forse. Ma i manga fanno parte della mia e nostra identità, sono stati una molla nel creare la visione d’insieme di Velvet e, in quota parte, il suo elemento differenziante. Vanno presi per quel che sono, un po’ come erano i poeti e i cantastorie dell’antichità: servono per darci spunti, esempi di vita, suggerimenti appunto su come sarebbe saggio e giusto comportarsi. Penso infatti che in questo mondo ci sia tanto bisogno di eroi. Noi siamo dei marketers. Penso sia naturale ambire a essere dei Marketing Heroes”.