Strage di Strasburgo: Cherif Chekatt ucciso in un blitz

Cherif Chekatt è stato ucciso in un blitz delle forze speciali: a rendere nota la notizia sono fonti della Polizia di Strasburgo.

0
237

Il killer dei mercatini di Natale è stato colpito nel quartiere di Neudorf, dove aveva fatto perdere le tracce dopo l’attentato.

Secondo alcune testimonianze, l’attentatore avrebbe minacciato i poliziotti, sparando per primo contro di loro, che lo hanno poi “neutralizzato”.

L’epilogo

Il terrorista si era rifugiato in un deposito vicino alla Plaine-des-Bouchers, vicino al centro di Strasburgo.

La Polizia ha dapprima circondato il luogo dove era nascosto l’attentatore, provando a convincerlo ad arrendersi, ma Le Forze speciali hanno risposto al fuoco e per lui è stata la fine.

Faccio i complimenti alla Polizia francese per aver risolto in poco tempo la situazione – afferma il MInistro dell’Interno, Christophe Castaner – sono molto orgoglioso, non dimentico di essere vicino alle famiglie delle vittime e ai feriti, ovviamente la nostra lotta al terrorismo non finisce qui“.

Poche ore prima, un uomo vicino al killer era stato posto in stato di fermo: non si tratta di un familiare.

Si trovano già in stato di fermo, invece, i genitori e due fratelli dell’uomo.

Il terrorista islamico che ha ucciso innocenti a Strasburgo è morto: Amen, non sentiremo al sua mancanza“: così ha commentato l’evolversi della vicenda il Ministro dell’Interno italiano, Matteo Salvini.

Lascia un commento