Mosca, arrestato uno statunitense: si tratta di una spia

Fermato dall'Fsb, l'uomo rischia fino a 20 anni di carcere

0
199

Il servizio di sicurezza federale della Russia (l’Fsb, il principale servizio di intelligence) ha arrestato un cittadino americano con l’accusa di essere una spia. Lo riferisce la Tass. L’uomo, Paul Whelan è stato fermato il 28 dicembre a Mosca “durante una missione di spionaggio”, secondo quanto afferma l’Fsb. Nei confronti dello statunitense è stata avviata un’inchiesta. Se giudicato colpevole, rischia tra i 10 e i 20 anni di carcere.

Lascia un commento