Germania, tre fermi per esplosione davanti a sede dell’ultradestra

Nessuna vittima con edifici e macchine vicine che hanno subito danni

0
73

Tre cittadini tedeschi sono stati fermati a Döbeln in Sassonia nell’ambito delle indagini sull’esplosione, avvenuta giovedì sera, davanti a una sede del partito di estrema destra Alternativa per la Germania. Si tratta di tre uomini di 29, 32 e 50 anni.

Nella detonazione nessuno è rimasto ferito ma auto ed edifici vicini hanno subito danni.

Jens Leopold abita proprio davanti alla sede del partito, l’esplosione ha distrutto i vetri delle finestre del suo appartamento: “Abbiamo cenato, abbiamo sparecchiato. Poi c’è stato uno scoppio nell’ufficio dall’altro lato della strada e i vetri sono andati in frantumi”, ha detto.

La polizia sospetta si tratti di un attacco di matrice politica, con l’obiettivo di causare vittime.