Kenya: attacco all’hotel di lusso, “sangue ovunque”, morti e feriti

0
231

Un’esplosione, poi una sparatoria. Il panico, la gente che fugge, 6 morti e una trentina di feriti ma le informazioni sono confuse, e i numeri potrebbero cambiare: l’attacco è ancora in corso con i terroristi asserragliati all’ultimo piano di un hotel.

Un attentato terroristico ha scosso nel pomeriggio la capitale del Kenya, Nairobi. L’azione è presto stata rivendicata dal gruppo islamista al Shabaab: un commando di almeno 4 uomini si sarebbe asserragliato in un hotel e avrebbe fatto diversi ostaggi; teatro del dramma l’elegante complesso alberghiero del quartiere di Westlands.

Testimoni raccontano di una carneficina, di sangue ovunque.

La sparatoria, iniziata alle 12 ora locale, si è prolungata nel tempo; a sera l’attacco è ancora in corso e non è chiaro quanti sono gli ostaggi e i feriti. Si sa, però che alcuni ospedali hanno lanciato un appello a donare il sangue.

Secondo testimoni un kamikaze ha aperto la strada al commando facendosi esplodere e gli altri terroristi hanno fatto uso di granate.

La Farnesina sta verificando la presenza di italiani in loco. Nel riepilogare “cosa sappiamo” dell’attacco al complesso di Nairobi, il sito del più diffuso quotidiano keniota scrive che “gli assalitori sono arrivati usando un’auto, una Kcn 340E, e un altro veicolo”. “Si sono aperti la via nella 14 Riverside Drive e hanno costretto le guardie ad aprire il cancello sparando loro”, aggiunge il sito. Poi “hanno avanzato e lanciato esplosivi a veicoli nel parcheggio prima di farsi strada”.

Lascia un commento