NTT Communications espanderà l’ecosistema per l’interconnessione dei maggiori centri dati in Giappone

Espanderà la connessione degli scambi internet e delle società partner

0
151

NTT Communications Corporation (NTT Com), la divisione operante nel ramo comunicazioni internazionali e soluzioni ICT del gruppo NTT (TOKYO: 9432), ha annunciato oggi che espanderà l’interconnessione dei suoi centri dati Nexcenter™ a Tokyo e Osaka, in Giappone, per permettere alle società dei clienti di collegarsi più flessibilmente che mai al cloud e ai servizi per contenuti. Su una base sequenziale da questo mese, NTT Com inizierà a collegare il suo ecosistema direttamente a tre maggiori scambi internet (internet exchanges, IX) in Giappone per permettere ai clienti di accedere ai servizi offerti da questi IX e a varie società partner NTT Com. Successivamente, NTT Com continuerà a espandere questo ecosistema basato sui centri dati Nexcenter™ di NTT Com.

Come DX Enabler™, NTT Com usa ICT per raggiungere la trasformazione digitale (DX) “Trasforma e crea l’azienda” insieme ai clienti, è concentrata sull’uso dei dati digitali e sta lavorando per fornire la Piattaforma per la distribuzione dei dati (Data Distribution Platform) che sono ottimizzati per l’uso come le preziose informazioni evolvendo i dati in informazioni e intelligence.

L’iniziativa, che sfrutta il supporto di Nexcenter per la Piattaforma per la distribuzione dei dati, è uno dei molti modi in cui NTT Com sta espandendo il suo ecosistema per una connessione flessibile a cloud e servizi per contenuti.

Andando avanti, come un DX Enabler™ per realizzare DX per i clienti, NTT Com svilupperà varie misure per fornire una Piattaforma per la distribuzione dei dati come servizi di intelligenza artificiale, gestione dei dati e servizi di supporto per la servitizzazione oltre l’IoT globale che usa eSIM e servizi di rete che collegano flessibilmente molti cloud. Inoltre, NTT Com prevede di espandere ulteriormente la sua interconnessione di vari IX e di ampliare le sue collaborazioni con altri grandi fornitori di servizi.

Lascia un commento