Gilet gialli: a due mesi dal debutto ancora un sabato di mobilitazione

0
153

Un ritrovo a mezzogiorno all’esplanade de les Invalides a Parigi e poi ancora mobilitazioni a , Bordeaux, Lille, Lione, Tolosa, dove i commercianti si dicono sull’orlo del baratro.

Via al decimo sabato di mobilitazione dei gilet gialli in Francia. Sempre di meno rispetto al debutto 2 mesi fa, ma non convinti dalle mosse del presidente, concretizzatesi nell’avvio del grand debat con incontri con i sindaci in ogni angolo del Paese: “Quello che non è normale, la vera ineguaglianza nel nostro Paese, è che con lo stesso talento, la stessa motivazione, due ragazzi francesi non avranno mai le stesse possibilità di riuscita se vengono da famiglie diverse e luoghi differenti. È per questo che ci si dovrebbe indignare, e questo non ha a che vedere con le tasse” – ha detto Macron. Ieri Macron ha incontrato 600 sindaci dell’Occitania dopo il primo incontro fiume, il giorno prima, con quelli normanni. Il presidente è stato contestato buste paga alla mano, da cittaidni indignati per le difficoltà economiche. Ha risposto di non essere sordo ma ha confermato il percorso di riforme ribadendo che “Non è con la reintroduzione dell’imposta sulla fortuna” che si risolvono i problemi del Paese.

Lascia un commento