Il concetto di ‘sovereign equity’ proposto come soluzione per debito sovrano e squilibrio finanziario in un dibattito a Davos

0
186

Data l’esigenza di affrontare le disuguaglianze solidamente radicate nell’agenda della ‘Globalizzazione 4.0’, la società di consulenza per la migrazione degli investimenti Henley & Partners questa settimana ha presentato a Davos il concetto di ‘sovereign equity’.

Il ‘sovereign equity’ è un metodo che consente ai governi di ottenere pareggio fiscale e crescita economica senza aumentare il proprio debito, rimediando in modo significativo ai crescenti disequilibri e diseguaglianze inerenti al finanziamento tradizionale del debito sovrano grazie all’impegno della comunità mondiale con potere di investimento elevato.

Nel quadro di un dibattito pubblico a Davos con varie parti interessate, che ha riunito capi di governo e ministri, accademici di primo piano ed esperti prestigiosi, gli interventi hanno valutato gli effetti trasformativi dei programmi correttamente regolati di migrazione degli investimenti sull’economia e sulla società in senso lato, a sostegno della crescita e con la creazione di opportunità di lavoro.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Lascia un commento