Berlino, Topographie des Terrors per rievocare la paura delle vittime (VIDEO)

Un progetto già ben avviato dal 1987

0
154

Topographie des Terrors o, in italiano, Topografia del terrore, è un progetto nato a Berlino nel 1987 per documentare e ricercare il sistema del terrore instaurato dai nazionalsocialisti in Germania e, in seguito alla guerra, anche nei paesi via via occupati, nel periodo che va dal 1933 – presa del potere – al 1945 – fine della seconda guerra mondiale.

Del progetto fa parte anche un’esposizione stabile, provvisoriamente all’aperto, di fotografie e documenti che si trova nella zona dell’ex Prinz-Albrecht-Straße 8, oggi rinominata Niederkirchnerstraße 8 nel quartiere di Kreuzberg. In tale luogo infatti si trovava il quartier generale della polizia segreta tedesca (Geheime Staatspolizei – Gestapo), ospitato in una ex scuola d’arti applicate. All’epoca del regime, nelle immediate vicinanze – Wilhelmstraße 102 – si trovava il palazzo Prinz-Albrecht, che dal 1934 fungeva da centrale dei servizi di sicurezza (Sicherheitsdienst – SD) e delle SS (Schutz-Staffeln) e dal 1939 vi trovò sede anche l’ufficio centrale per la sicurezza del Reich (Reichssicherheitshauptamt – RSHA).

L’ex Hotel Prinz-Albrecht, nella Prinz-Albrecht-Straße 9, era fin dal 1934 sede del Reichsführers-SS, Heinrich Himmler. Questo complesso di edifici è oggi a Berlino noto come la zona “Prinz-Albrecht-Gelände“.[1] L’installazione documentaria nella Niederkirchnerstraße 8 fa parte dei musei statali di Berlino. La superficie ora senza edifici si trova in posizione centrale tra la stazione Anhalter Bahnhof, Potsdamer Platz e l’antico centro della città (un po’ più a nord si giunge alla zona della Porta di Brandeburgo. Ecco il VIDEO ESCLUSIVO dedicato alla Topographie des Terrors.

Lascia un commento