Potsdam, una Berlino in miniatura all’insegna dell’eleganza (VIDEO)

0
249

Potsdam è una città affascinante. È piccola, ma in realtà raccoglie in sé varie città, tutte da esplorare: prima c’è una città prussiana (l’antico centro della città) con le case basse che in parte ricordano ancora i tempi in cui la città era una enorme caserma prussiana, voluta dal re Federico Guglielmo.

Poi c’è una pittoresca città olandese, costruita a metà del ‘700 per ospitare i lavoratori olandesi che il re volle in questa città. Poi c’è una piccola città russa, la Alexandrowka, che sembra uscita da un racconto di Puškin, costruita all’inizio dell’800 per i cantanti del coro russo, e infine c’è il meraviglioso parco di Sanssouci con i castelli “Neues Palais”, “Charlottenhof” e la residenza estiva dei re prussiani “Sanssouci” e con numerose altre costruzioni pittoresche. Purtroppo c’è anche la “città socialista” con alcuni brutti palazzoni dell’epoca in cui la città faceva parte della DDR, che stanno in un feroce contrasto con il resto della città.

Durante la seconda guerra mondiale la città fu pesantemente bombardata, per fortuna fu risparmiato il castello Sanssouci e gli altri edifici nel suo parco. Oggi la città ha recuperato gran parte del suo vecchio fascino.

Potsdam è raggiungibile da Berlino in poco tempo con i mezzi pubblici. Per le varie passeggiate in città e nel parco di Sanssouci bisogna mettere in conto almeno una intera giornata, meglio due.

Lascia un commento