Busta sospetta a Lavazza: ‘Soldi o inquiniamo caffè’

0
171

Una busta sospetta è stata recapitata alla Nuvola, il nuovo quartier generale della Lavazza, a Torino.

Una richiesta di soldi per non inquinare il caffè. E’ questo, secondo quanto si apprende, il messaggio contenuto nella busta. Il testo della lettera, spedita dal Belgio, è scritto in inglese. Gli investigatori stanno valutando tutte le ipotesi e, al momento, sembrano escludere la pista anarchica.

La Nuvola ha ospitato nei giorni scorsi incontri di ‘Biennale Democrazia’, rassegna contestata dall’area antagonista. E si trova nello stesso quartiere dove è avvenuto lo sgombero dell’Asilo che era occupato da anarchici.

Busta sospetta anche alla Ferrero e alla Vergnano  – Una busta sospetta, del tutto simile a quella ricevuta oggi al quartier generale della Lavazza, è arrivata nel pomeriggio allo stabilimento della Ferrero, ad Alba (Cuneo). All’interno una polvere che verrà fatta analizzare. Sul posto con i carabinieri sono intervenuti i vigili del fuoco e una squadra di artificieri. La produzione industriale non è stata interrotta. Un’altra busta ancora, secondo quanto si apprende ora, è arrivata ieri allo stabilimento Caffè Vergnano di Santena (Torino).

Lascia un commento