Praga, il flucro del movimento cittadino a Piazza San Venceslao (VIDEO)

0
169

Se cercate Piazza San Venceslao (in ceco Václavské Námestí) pensando di trovare una tipica piazza cittadina non lo troverete: a dispetto del nome, è un viale lungo 700 metri e molto largo che vi condurrà direttamente al monumentale Museo Nazionale, davanti a cui si erge trionfante la statua equestre di San Venceslao. Centro commerciale ed amministrativo della città, questo viale nel quartiere di Nové Město, la Città Nuova, è stato teatro di importanti eventi storici che hanno profondamente cambiato la Repubblica Ceca. Oggi è una trafficata fila di negozi, bar, ristoranti, alberghi, banche, uffici, locali notturni e casinò. Affollato di giorno e di notte, il viale cambia completamente al calar del sole, diventando il fulcro del divertimento notturno. Facilmente raggiungibile con la metro, Piazza San Venceslao è un viale bellissimo da percorrere, tanto da far scattare un’immediato paragone con gli Champs-Élysées di Parigi.

Eventi storici

Nata come Mercato dei Cavalli (Konský trh) nel 1348 per volontà di Carlo IV, Piazza San Venceslao ha ricevuto il suo nome attuale durante la Rinascita Nazionale Ceca del 1848. I praghesi ne abbreviano il nome in “Václavák“. Nel corso dei secoli questo viale ha sempre rivestito un grande significato  come luogo di raduni, manifestazioni ed importanti avvenimenti che hanno segnato la storia ceca. Ecco i più importanti eventi storici avvenuti in Piazza San Venceslao: durante i moti rivoluzionari del 1848 si tenne una messa che ebbe un’enorme affluenza di pubblico nel 1918 venne celebrata la creazione del nuovo stato cecoslovacco il 16 gennaio 1969 lo studente universitario Jan Palach si dette fuoco in segno di protesta contro l’oppressione socioculturale perpetrata dall’Unione Sovietica, dando inizio a quel movimento che sarebbe poi rimasto noto come Primavera di Praga il 17 novembre 1989 i cittadini praghesi, stanchi dell’oppressione comunista, si riunirono in piazza, dando inizio agli eventi che portarono la settimana successiva alla caduta del comunismo. Ancora oggi la statua equestre di San Venceslao, alla sommità della piazza, è il punto di ritrovo piú popolare tra i cittadini di Praga che si danno appuntamento “al cavallo” (u kone) o “sotto la coda” (pod ocasem). Ecco il video dedicato a questa piazza meravigliosa