Razzi su Israele, bombardamenti su Gaza

0
154

Dopo il massiccio lancio di razzi e colpi di mortaio che da Gaza hanno raggiunto i confinanti territori di Israele uccidendo un israeliano di 58 anni, la rappresagli dell’aviazione con la stella di David non si è fatta attendere. I gruppi terroristici palestinesi hanno lanciato da Gaza 430 razzi, mentre Israele avrebbe colpito nella Striscia oltre 200 presunti obiettivi di Hamas e della Jihad islamica.

Pesanti raid israeliani

Lo stupore degli abitanti dei quartieri poveri di Gaza

Salem Algusian, imprenditore locale si mostra sorpreso della scelta degli obiettivi da parte degli israeliani: “Sono davvero sorpreso, tutte le persone che affittano qui sono commercianti ma gli abitanti del quartiere sono molto poveri, difficilmente pagano l’affitto. Ogni mese devo pregarli che paghino. Mi stupisce perché non vi era alcuna ragione per colpire questi edifici”.

Le vittime palestinesi, la vittima israeliana

Tra le vittime in campo palestinese la bimba di 14 mesi di cui si era già saputo ieri e sua madre incinta, una donna di 37 anni deceduta in ospedale poco dopo il bombardamento. Tra i feriti, una quarantina secondo fonti ministeriali palestinesi, almeno un altro bambino. I razzi palestinesi hanno ferito almeno 3 israeliani e provocato non pochi danni. Uno dei razzi, o un colpo di mortaio, è esploso nel cortile di una casa, in un villaggio israeliano di frontiera causando danni ma non vittime. Un colpo di mortaio ha raggiunto anche un kibbutz adiacente a Gaza.

Lascia un commento