Italo-venezuelani sempre più soli

0
325

Il 2 giugno è le festa della repubblica italiana e in quella occasione molti della nutrita presenza italiana in Venezuela si stringeranno attorno all’ambasciatore Silvio Mignano. Questa è l’ultima volta che Mignano rappresenterà Roma nel disastrato paese sudamericano. Con un anno di anticipo viene sostituito. Non ci sarà però un nuovo Ambasciatore, ma un Incaricato d’Affari, visto che l’Italia non riconosce né Nicolas Maduro, né Juan Guaidó.

Il Governo italiano ha tecnicamente le mani legate dalle proprie scelte e si trova nell’impossibilità di accreditare un ambasciatore. Può solo inviare un agente diplomatico di minor rango. L’inviato sarà l’ ex Ambasciatore d’Italia in Argentina, il Dr. Placido Vigo

Articolo precedenteSparatoria a Virginia Beach: almeno 12 morti, ucciso l’assalitore
Prossimo articoloL’erba della ndrangheta

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here