Trump: nuove sanzioni. Teheran: “Usa assetati di guerra”

0
150

L’Iran reagisce con forza alle nuove sanzioni disposte dal presidente statunitense Donald Trump, che mette nel mirino della nuova offensiva di Washington la guida suprema Ali Kamenei, definito il “responsabile finale della condotta ostile” che sarebbe attuata da Teheran.

“È fuori discussione che l’Iran si assoggetti alle pressioni. A quelle già esercitate finora, gli Stati Uniti vogliono aggiungere ulteriori sanzioni. Nessuno che sia sano di mente può accettare di dialogare con qualcuno che lo minaccia con nuove sanzioni”, dice l’ambasciatore iraniano alle Nazioni Unite, Majid Taht-Ravanchi.

In questo clima, il segretario di Stato Usa Mike Pompeo, in viaggio nella regione, lavora per accrescere l’isolamento dell’Iran, e la sua missione solleva interrogativi tanto all’Onu quanto in Europa, dove si teme che la tensione, in aumento dopo gli attacchi alle petroliere e l’abbattimento da parte iraniana di un drone statunitense, possa facilmente degenerare in conflitto armato.

Lascia un commento