Font a mano: scopri come catturare l’attenzione dei giovani

Nella stampa personalizzata tradizionale grande importanza ha l’effetto complessivo della comunicazione prodotta

0
139

Nella stampa personalizzata tradizionale grande importanza ha l’effetto complessivo della comunicazione prodotta. Significa che, una volta che hai creato il tuo strumento (sia esso un volantino, un opuscolo o una locandina), conta come arriva nel suo insieme al cliente il messaggio che gli vuoi dare. Eppure, per raggiungere questo scopo, è importante che tu conosca le singole parti che compongono il mosaico. Il passaggio è obbligatorio se vuoi scoprire come sfruttare i font a mano che stanno sempre più prendendo piede nel marketing di stampa.

GLI ELEMENTI DEL LAYOUT GRAFICO
I prodotti come volantini, flyer, striscioni, roll-up e biglietti da visita sono molto diversi tra loro. Ciononostante esiste un filo conduttore importante che risiede nella struttura di base del layout grafico. Ognuno di essi, infatti, presume la compresenza di:

 

    • un testo;

 

    • una parte grafica;

 

    • una precisa scelti dei colori.

 

    • Il mix di questi elementi produce l’impatto promozionale. Se ben fatto, otterrai quello che è il tuo scopo (attraverso la Call to Action). Al contrario, avrai sbagliato qualche equilibrio e sarai costretto a riformulare il tuo lavoro creativo.

 

Ricordati, in partenza, che ogni pubblicità su carta ha la necessità di attirare l’attenzione del cliente. Se un volantino o un biglietto da visita vengono buttati nella spazzatura, avrai solo perso tempo. Se un consumatore passerà distrattamente oltre al tuo striscione o alla tua locandina, avrai solo perso soldi. Ecco perché, a prescindere dalle scelte che farai, devi sempre tenere alta l’asticella dell’originalità creativa. E qui entra in gioco il font a mano.

PERCHÉ UN FONT CON SCRITTURA A MANO
La scelta del giusto font è alla base di una corretta strategia grafica e pubblicitaria. E’ un passaggio cruciale che, invece, viene preso sotto gamba. Alcune ricerche del marketing creativo hanno rilevato che la scelta della palette colori, del logo e delle immagini occupi oltre l’80% dello sforzo del team. E’ un errore.

Se hai necessità di farti notare dal pubblico, devi essere certo di stare al passo coi tempi. La comunicazione recente si sta spostando verso una maggiore personalizzazione dei caratteri, detti anche “Handwriting fonts“. Perché? Un font a mano ha la capacità di:

 

    • dare calore al testo;

 

    • infondere un senso di vicinanza al destinatario della comunicazione;

 

    • dimostrare il vostro impegno nella cura della comunicazione.

 

I nuovi font a mano

Il trend del font con scrittura a mano è in ascesa e ne sono conferma alcune pubblicazioni importanti. Adobe ha, di recente, integrato la collezione di font Adobe Originals con “Adobe Handwriting” che è un ensemble dei seguenti tre font a mano:

 

    • Earnie;

 

    • Frank ;

 

    • Tiffany.

La storia di come questi font sono nati è interessante. Il team di Adobe ha raccolto pagine e pagine di testi scritti da loro, lettere, testi numerici e caratteri speciali. Questi caratteri sono poi stati trasposti digitalmente creando dei samples. La particolarità di questi font a mano è che non hanno molti aggiustamenti software che informaticamente aggiustano il posizionamento del lettering e la spaziatura. Il risultato? Si creano testi dall’effetto molto naturale.

QUANDO USARE I FONT A MANO
I font si scrittura manuale sono perfetti per:

 

    • Inviti;

 

    • cartoline;

 

    • celebrazioni come matrimoni e party speciali.

Di base si tratta di far diventare grafico anche l’elemento testuale. Questa cosa piace tantissimo ai ragazzi tanto che i font a scrittura a mano sono in voga nella pubblicità il cui target è composto da giovani.

Adobe Font a mano

Se sei ansioso di testare anche tu gli effetti del font a mano, datti da fare. Ma prima scegli in quale strumento di stampa personalizzato testarlo. Dal nostro sito avrai una panoramica perfetta dei prodotti che offriamo e delle promozioni attive.

Lascia un commento