Ci sono due arresti per il tir con 39 migranti morti nell’Essex

0
99

Ci sono altri due arresti per il camion carico di immigrati trovati morti due giorni fa, nell’Essex. Un uomo e una donna di 38 anni sono stati arrestati con l’accusa di traffico di esseri umani e omicidio. Entrambi sono cittadini nordirlandesi. Intanto proseguono le autopsie sulle 39 vittime, probabilmente di nazionalità cinese. La scientifica sta cercando di identificarle.

“È un processo lungo e faticoso – dice Bobby Chan, consulente legale per l’immigrazione – Bisogna sperare che le famiglie, che presumibilmente vivono qui ma sono anche loro irregolari, si facciano avanti e denuncino la scomparsa del loro congiunto”.

Mai così tante vittime nella storia dell’Essex

Il container refrigerato in cui erano stipati i migranti era arrivato nel Regno Unito dalla costa belga, per essere ricevuto da una motrice al porto di Purfleet, nell’estuario del Tamigi. L’autista, un 25enne nordirlandese, è stato arrestato giovedì, dopo un lungo interrogatorio.

I controlli sui container che viaggiano via mare avvengono solo in modo mirato – hanno spiegato le autorità – quando ci sono delle indicazioni dall’intelligence. Per la polizia dell’Essex è l’investigazione che coinvolge in assoluto il maggior numero di vittime.

Lascia un commento