Lucca, casa in fiamme: morta una 14enne

0
77

Tragedia nella notte a Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca. Un incendio è scoppiato intorno alle 02:30 in una casa colonica bifamiliare. Dalle prime informazioni disponibili, una ragazza di 14 anni, Giulia Salotti, è morta intrappolata tra le fiamme e il papà Massimiliano è rimasto ustionato ad un braccio e ad una gamba nel tentativo di salvarlo. È stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale San Luca in codice giallo. I vigili del fuoco hanno impiegato ore per spegnere il rogo, dichiarando inagibile la parte dell’edificio interessata dall’incendio, che si trova precisamente sulla strada vicinale per Folignana, a Socciglia, nei pressi dell’hotel Milano.

La madre della giovane vittima, che si trovava fuori casa al momento del dramma, non appena saputo dal marito dell’incendio è accorsa ma ha avuto un incidente d’auto. Ad una curva sul Brennero ha perso il controllo del mezzo ed è andata a sbattere contro un muro. È stata soccorsa dai volontari della Croce Verde di Ponte a Moriano che stavano intervenendo sull’incendio, insieme all’ambulanza medicalizzata della Misericordia di Borgo a Mozzano. Indagini sono in corso per cercare di ricostruire la dinamica di quanto successo.

Giulia era una aspirante ballerina. Il suo corpo senza vita, rinvenuto nella camera da letto dove è rimasta intrappolata dalle fiamme, è stato trasferito all’obitorio del Campo di Marte dove si svolgerà l’autopsia nelle prossime ore. I carabinieri su disposizione della procura hanno sequestrato la villa, che si trova in posizione isolata sulla collina sopra Socciglia. Il papà, architetto e insegnante d’arte, è ancora sotto choc per quanto successo, così come tutta la comunità locale dove la famiglia è molto conosciuta.

 

Lascia un commento