Open Arms, iniziate le operazioni di sbarco: tempi lunghi per il protocollo Coronavirus

0
343

La nave dell’Ong spagnola Open Arms, con 343 migranti a bordo, è attraccata nel porto di Pozzallo. Le operazioni di sbarco sono più lunghe del previsto: lo stato di emergenza dichiarato dal governo per il Coronavirus impone un lungo protocollo. Sulla nave è salito il medico di porto, Vincenzo Morello, coadiuvato da tre colleghi. I migranti sono stati soccorsi in 5 diverse operazioni. Imponente la macchina dell’accoglienza, con ambulanze e medici in banchina, trattandosi del primo sbarco dopo l’emergenza sanitaria.

Articolo precedenteCoronavirus, a Wuhan un ospedale specializzato costruito in soli 10 giorni
Prossimo articoloRoma, ospedale Spallanzani, i medici isolano il coronavirus

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here