Coronavirus: Israele sconsiglia i viaggi in Italia

0
75

Il ministro della sanità israeliano Yaacov Litzman “ha consigliato” agli israeliani di “non recarsi in Italia”. “Stiamo controllando – ha detto alla Radio Militare – per stabilire se l’Australia e l’Italia diventeranno paesi i cui arrivi in Israele devono essere isolati al loro ingresso nel nostro territorio”. “Non abbiamo timore – ha aggiunto – di imporre l’isolamento d’autorità”.

La Croazia ha deciso di sospendere tutte le gite scolastiche in Italia per un mese per limitare al massimo il rischio di diffusione dell’epidemia. Il ministero degli Esteri ha invece consigliato ai cittadini croati di evitare viaggi in Veneto e in Lombardia, regioni che sono state dichiarate “a rischio di contagio da coronavirus”. Zagabria per ora non ha intenzione di chiudere i confini con l’Italia, ma questa opzione non può essere esclusa in caso di diffusione dell’epidemia. Lo ha dichiarato il ministro della Sanità croato, Vili Beros.

Non c’è nessun blocco al Brennero ed i treni oggi transitano regolarmente. Lo precisano fonti diplomatiche dopo l’episodio, ieri sera, di un convoglio dall’Italia fermato alla frontiera dalle autorità austriache per due casi sospetti di coronavirus.

Lascia un commento