Coronavirus, deputati Usa in quarantena. Trump: “Non mi sono sottoposto al test”

0
64
epa06314823 US President Donald J. Trump (bottom) speaks at the National Assembly in Seoul, South Korea, 08 November 2017. Trump is on a two-day official visit to South Korea, the second stop on his 12 day tour of Asia. EPA/CHUNG SUNG-JUN / POOL

Il presidente Usa, Donald Trump, non è stato sottoposto al test per il nuovo coronavirus nonostante abbia stretto la mano e viaggiato insieme sull’Air Force One con due deputati repubblicani esposti al contagio. Lo ha fatto sapere la Casa Bianca precisando che non ce n’è bisogno visto che il presidente americano non presenta sintomi e non è confermato che i due deputati siano stati contagiati. Due deputati del Gop che sono stati in stretto contatto con Trump nei giorni scorsi si sono messi in autoquarantena perché entrati in contatto con una persona contagiata. Matt Gaetz (Florida) e Doug Collins (Georgia) sono da lunedì in isolamento autoimposto per due settimane (come raccomandato dai Centri federali per il controllo e la prevenzione delle malattie, i Cdc, per chiunque sia entrato in contatto con il virus). Entrambi i deputati hanno dichiarato di essere asintomatici. Gaetz ha volato con Trump sull’Air Force One, da Orlando a Washington, e proprio in volo è stato informato che aveva avuto contatti con una persona, poi rivelatasi contagiata, durante la Cpac, un evento in Maryland del Partito repubblicano, il mese scorso, a cui hanno partecipato peraltro anche Trump e il suo vice, Mike Pence. Collins ha stretto la mano a Trump venerdì scorso all’aeroporto di Atlanta quando entrambi hanno visitato i Cdc.  Il neo nominato capo di gabinetto di Donald Trump, Mark Meadows, si è messo in quarantena volontaria dopo essere venuto a contatto con una persona positiva al coronavirus. Meadowos è tra i diversi parlamentari repubblicani che hanno partecipato la scorsa settimana insieme a Trump e al vice presidente Mike Pence alla conferenza Conservative Political Action (Cpac) dove una persona è risultata positiva al test. Il suo ufficio ha fatto sapere che Meadows è risultato negativo e che la quarantena è una misura cautelativa. Il presidente Donald Trump promette “un forte taglio” del cuneo fiscale come risposta economica al coronavirus. “Domani chiederemo al Senato, incontreremo i deputati repubblicani, Mitch McConnell, tutti gli interessati per discutere di possibili riduzioni fiscali in busta paga, sostanziali aiuti”, ha detto durante una conferenza stampa. “Parleremo anche di retribuzioni orarie facendo in modo che nessuno resti senza la busta paga”, ha aggiunto Trump.

Lascia un commento