Bce alza Qe, 120 miliardi per il 2020. Milano crolla, spread vola

0
54

La Bce ha deciso di ampliare il programma di quantitative easing, con un piano di acquisti netti aggiuntivi di 120 miliardi di euro fino alla fine dell’anno, “garantendo un forte contributo da parte dei programmi di acquisto del settore privato”. Lo annuncia la Bce spiegando che “in combinazione con l’attuale programma di acquisto di attività ciò sosterrà condizioni di finanziamento favorevoli per l’economia reale in tempi di maggiore incertezza.

‘Il coronavirus è un grande shock economico’: ha detto, in conferenza stampa, la presidente Lagarde.

 I mercati rimbalzeranno, e lo faranno in modo forte. Lo afferma Donald Trump.

LA REAZIONE DEI MERCATI –  In un clima nervosissimo e con continue oscillazioni, Milano amplia ancora le perdite con un calo di oltre l’11% a 15.850 punti, dopo aver toccato un minimo di seduta a quota 15.807. Da dimenticare anche la giornata delle altre Borse europee, con Madrid sugli stessi livelli, Londra, Parigi e Francoforte in calo di oltre nove punti percentuali. In Piazza Affari, scivolano del 14% Atlantia, Leonardo, Enel, Mediobanca e Poste, con tutte le banche sotto pressione per la fortissima tensione sui titoli di Stato italiani.

Lo spread tra Btp e Bund supera anche la soglia dei 260 punti base, a 265,7, aggiornando i massimi da giugno 2019. Il differenziale si è poi ridotto attorno a 245 punti base. Il rendimento del decennale italiano ha raggiunto l’1,87% il livello più alto da giugno scorso.

Lascia un commento