Coronavirus, l’India rinvia il campionato di cricket

0
116

L’India ha annunciato oggi di aver rinviato a causa del coronavirus almeno fino al 15 aprile il suo campionato di cricket, una competizione molto redditizia seguita da centinaia di milioni di persone nel paese.
Il consiglio di amministrazione del cricket indiano ha affermato in una nota di aver preso la decisione come “misura precauzionale” per la salute pubblica. La Premier League indiana (IPL), dove otto club locali competono in sessanta partite, è stata programmata per iniziare il 29 marzo. Ereditato dalla colonizzazione britannica, il cricket è il re dello sport in India e l’IPL è la competizione più seguita della nazione di 1,3 miliardi di abitanti. Si stima che il campionato generi entrate per 11 miliardi di dollari ogni anno. L’India ha finora identificato 75 casi positivi di coronavirus.

Lascia un commento