Coronavirus, la giornata. Negli Usa oltre mille morti

0
93

10:51 – Conte: favorevole a condividere le misure con i partiti –“Il governo è favorevole ad un percorso di condivisione con le forze politiche” per le misure di rilancio del Paese. “Dobbiamo riuscire a trasformare quest’emergenza in momento di opportunità per una crescita equa e sostenibile”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nell’informativa al Senato.

10:37 – Conte: per dl aprile c’è intenso confronto con le opposizioni – “Nel lavoro per il decreto marzo abbiamo incontrato i leader dell’opposizioni e nel testo sono state raccolte alcune delle loro indicazioni, e anche ieri alla Camera ho ricevuto ampie aperture al confronto. Ora c’è un nuovo decreto e possiamo riprodurre questa metodologia di lavoro avoro, anzi darò mandato al ministro D’Inca’ di elaborare un percorso di più intenso confronto”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nell’informativa al Senato.

10:00 – Coronavirus, Bce: Le prospettive sono peggiorate, la ripresa è modesta – “L’evolvere dell’epidemia di COVID-19 sta peggiorando le prospettive per l’economia mondiale contenute nelle proiezioni macroeconomiche di marzo 2020 formulate dagli esperti della Bce”. Lo scrive l’Istituto centrale nel suo bollettino, sottolineando che “in un orizzonte di più lungo periodo la prevista ripresa dell’economia mondiale dovrebbe acquisire una trazione non più che modesta”. Francoforte spiega che “l’epidemia ha colpito l’economia mondiale proprio mentre si iniziavano a cogliere i primi segni di una stabilizzazione”.

9: 30 – I medici morti salgono a 36, i contagiati sono 6205 – Si allunga l’elenco dei medici che non ce l’hanno fatta a causa dell’epidemia di Covid-19: i deceduto erano 33 ma ieri in tarda serata, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), è giunta notizia della scomparsa di altri tre camici bianchi, tutti di Bergamo. Aumenta anche il numero degli operatori sanitari contagiati: secondo gli ultimi dati dell’Istituto Superiore di Sanità, sono saliti a 6205, vale a dire più del 9% dei casi totali.

9:19 – Borrelli negativo al tampone – Il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli è risultato negativo al tampone per il coronavirus. Lo rende noto il Dipartimento della Protezione Civile sottolineando che Borrelli “che attualmente continua ad accusare un lieve stato influenzale” continuerà a lavorare da casa rimanendo in costante contatto con il comitato operativo e l’unità di crisi.

9:16 – Coronavirus:Confcommercio, 52 mld in meno di consumi –  Con il protrarsi delle chiusure delle attività produttive e di quelle del terziario, come commercio, turismo, servizi, trasporti e professioni – e con la prospettiva che questa situazione si prolunghi nel tempo il calo dei consumi potrebbe toccare i 52 miliardi. Lo stima Confcommercio considerando “realistica l’ipotesi della riapertura del Paese solo all’inizio di ottobre”. L’unico comparto che cresce è quello alimentare con un aumento del 4,2% nel 2020 rispetto al 2019 mentre si prevede un crollo soprattutto per i trasporti (-12,7%), alberghi e ristoranti.

9:11 – Borsa: L’Europa parte in ribasso, Francoforte -2,56% –  Avvio in deciso ribasso per i listini europei. La Borsa di Francoforte ha aperto in calo del 2,56%, Parigi del 2,24% mentre Londra alle prime battute cede l’1,46%. 9.03 – La Borsa di Milano apre in forte calo – Avvio di seduta in forte calo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib cede il 2,12% a 16.884 punti.

8:57 – Mosca chiude negozi, ristoranti e parchi  – Tutti i negozi a Mosca, tranne gli alimentari e le farmacie, dovranno chiudere tra il 28 di marzo e il 5 aprile, ovvero la settimana di ‘vacanza’ nazionale decretata da Vladimir Putin per combattere la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il sindaco della capitale Serghei Sobyanin sul suo sito. La misura colpisce anche bar e ristoranti – tranne la consegna a domicilio – e i principali parchi di Mosca.

7:42 – La Borsa diTokyo, chiusura in sostenuto calo – La Borsa di Tokyo arretra dopo il maggior rialzo giornaliero in 26 anni fatto segnare ieri, mentre tornano i timori di un aumento dei contagi del coronavirus nella capitale dopo la raccomandazione della governatrice di Tokyo, Yuriko Koike, a restare a casa nel fine settimana. Il Nikkei cede il 4,51% a quota 18.664,60, lasciando sul terreno oltre 880 punti. Sul mercato valutario lo yen si mantiene stabile sul dollaro a 110,50, e sull’euro a 120,60.

7:21 – Corea Sud, 104 nuovi casi e 57 importati  – I nuovi casi registrati ieri di Covid-19 in Corea del Sud sono saliti a 104, di cui 57 importati tra i 30 rilevati negli aeroporti e i 27 segnalati dai governi locali. Il totale dei contagi è di 9.241, secondo il Korea Centers for Disease Control and Prevention, mentre i morti sono saliti a 132. Seul ha incassato apprezzamenti per la risposta alla pandemia e la rapidità dei test di massa: contro il contagio di ritorno, le autorità negheranno l’ingresso senza l’app sulla quarantena che controlla gli spostamenti.

7:06  – Russia, stop a tutti voli internazionali –  La Russia ha deciso di fermare tutti i voli internazionali per contenere la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il governo di Mosca. 6:28 Cina, zero casi interni e 67 importati –  La Cina ha registrato 67 nuovi casi di coronavirus, tutti importati, e sei altri decessi concentrati nella provincia dell’Hubei, l’epicentro della pandemia: sono gli aggiornamenti alla fine di mercoledì forniti dalla Commissione sanitaria nazionale (Nhc), secondo cui i contagi di ritorno sono saliti a 541. Le infezioni totali sono aumentate fino a 81.285 e i morti a 3.287, mentre ammontano a 74.051 i pazienti che sono stati dimessi dagli ospedali, per una tasso di guarigione ancora rafforzato, fino al 91,1%.

6:16 – Usa, Senato approva maxi piano aiuti – Il Senato degli Stati Uniti ha approvato all’unanimità lo “storico” piano da 2.000 miliardi di dollari per sostenere la più grande economia del mondo, asfissiata dalla pandemia di coronavirus che ha già causato oltre 1.000 vittime negli Usa. Il testo passa ora alla Camera.

3:30 – Negli Usa oltre mille morti, 68.572 casi – Le vittime di coronavirus negli Stati Uniti hanno superato quota mille, 1.031 per l’esattezza. Lo riferisce il sito dell’università americana Johns Hopkins. I casi positivi invece sono 68.572.

00:30 – Nello Stato di Ny oltre 30mila casi e 285 morti –Impennata di casi positivi di coronavirus nello Stato di New York: oltre 30 mila, la metà di quelli di tutti gli Stati Uniti. I morti sono 285, di cui 192 nella Grande Mela.

Lascia un commento